Wamba Hospital 2016

11 settembre 2016

 

41a edizione

Wamba Hospital

 

 

 

Una bellissima giornata di settembre e’ stata la cornice alla 41a edizione della camminata denominata “Wamba Hospital”. 1194 partecipanti hanno preso il via all’evento podistico organizzato dal G.S. Tapascioni e dalla sezione C.A.I. di Castellanza e si sono incamminati lungo i tre percorsi di km. 7 e 13 e 18 predisposti con cura e dovizia nei particolari. La notevole affluenza di partecipanti ha soddisfatto gli organizzatori e tutti gli appassionati podisti hanno ritrovato l’appuntamento settembrino che risale al 1974 su un tracciato molto apprezzato. L’iscrizione dei cittadini castellanzesi con il Gruppo CAI Arcobaleno e con il Gruppo ASD del Cento Giovanile di Castegnate e’ stata la ciliegina sulla buonissima torta !

 

Partenza dalla Corte del Ciliegio dove l’accoglienza della “Coop. La Banda” e’ stata perfetta, cosi’ come lo e’ stato il ristoro organizzato presso la sede de “Il Granello” a Nizzolina di Marnate, due associazioni che meritano il plauso per il loro impegno nell’organizzazione cosi’ gli amici della Asssociazione AIDO che ci hanno supportato al punto di ritrovo.

 

Gli organizzatori sono da svariati anni impegnati a proporre e realizzare iniziative non solo a scopo di intrattenimento ma anche con una finalità benefica. In particolare, è ormai diventato storico il legame con il Wamba Hospital, la struttura ospedaliera in Kenia fatta nascere dal Dr. Silvio Prandoni, concittadino Castellanzese che attualmente si occupa di ragazzi orfani nella zona di Mombasa.

 

Tutto in ordine e senza sbavature per una manifestazione di tradizione ormai consolidata e che permetterà di devolvere una buona somma a sostegno dell’ospedale e consegnata direttamente all’Associazione Amici di Wamba durante la serata degli Auguri natalizi programmata al Teatro di Via Dante di Castellanza.

 

 

Vogliamo a questo punto ringraziare anche tutti i gruppi e i singoli partecipanti che hanno camminato con noi verso Wamba, il Comune di Castellanza che ci ha sostenuto patrocinando l’iniziativa.

 

Grazie a tutti, a chi era sugli incroci stradali, agli addetti ai ristori, al “servizio scopa”, a chi nell’ombra ha lavorato con noi e alle tante persone che nel corso degli anni ci hanno sostenuto anche solo moralmente, agli Amici di Wamba e un grazie speciale per il Dott. Silvio Prandoni che ci onora da sempre della Sua amicizia.

 

 

..........................